Dolce Vita al Lago di Garda sul SUP

Il Lago di Garda è il più grande lago italiano e il paradiso di surfisti, escursionisti, ciclisti e velisti.

Avete mai pensato almeno una volta di slittare sul lago su una tavola SUP?

Il paesaggio da gustarsi sul giro in SUP è semplicemente unico. Dal lì si ha totalmente un’altra prospettiva della cosa. Il vento del lago si adatta facilmente alla corsa del SUP, ma potete anche gustarvi semplicemente un piccolo „giro turistico“.

Una visita a Riva del Garda

Il nord del Lago di Garda è circondato ovunque da montagne. Riva del Garda e la valle adiacente si uniscono armoniosamente lungo la costa del lago. Riva è, dopo Desenzano, la seconda città più grande del lago.

L’atmosfera cambia essenzialmente dall’altra parte del lago, più vivace e conservativa al tempo stesso.

Il nostro obiettivo era pagaiare da Torbole a Riva e poi verso Limone. Con il primo vento del sud volevamo tornare da Limone verso Riva sulla nostra tavola gonfiabile, e poi fare surf presso Sailing du Lac approfittando del giusto vento.

Questo è successo di prima mattina, sempre lungo la riva del lago. L’acqua era ancora piatta e fresca. Abbiamo pagaiato lungo tutta la costa, oltrepassando il centro storico e la rocca di Riva, dove si trova il Museo Alto Garda- MAG. Si può pagaiare lungo tutta la fortezza e il giardino pubblico verso la riva. Abbiamo insistito un pò per gironzolare tra le viuzze del centro storico.

Continuando in direzione Limone

Non ci siamo tenuti troppo distanti dall’acqua. Volevamo essere di nuovo di ritorno al pomeriggio, quando comincia l’Ora, il vento forte del sud. La leggera brezza nordica del mattino ci ha fatto pagaiare leggeri fino a Limone. La riva era piena di sorprese. A volte si ha l’impressione di essere sulla costa francese del Mediterraneo, e in un secondo momento si cominciano a vedere fiori e casette sulla spiaggia, non visibili dalla strada. Il culmine è stato una piccola cavità direttamente affianco al vecchio Hotel Ponale. Siamo entrati nella cavità e abbiamo scoperto una cascata con acqua cristallina di montagna. Lì ci è venuto spontaneo fare una piccola pausa per ammirare lo spettacolo della natura. Di nuovo in direzione sud abbiamo passato la famosa „Baia die Porci“, nella quale si sono ritrovati più tardi durante la giornata molti surfisti. Ma era ancora piuttosto piatto quindi abbiamo potuto nuotare in totale tranquillità, arrampicarci e godere dell’incredibile vista. Subito dopo questa baia comincia già Limone, dove ci siamo concessi un cappuccino. Poi si è fatto ritorno verso Riva.

Di ritorno a Riva

Il vento Ora era già iniziato, quindi le condizioni erano perfette per tornare di corsa verso Riva. Una vera fortuna, poichè avevamo ancora tempo per fare surf e poi mangiare qualcosa in qualche baretto carino della spiaggia. A Riva c’è una vasta scelta di piccoli ristoranti e bar. Posto perfetto per lasciarsi andare al relax.

Tramonto a Torbole

Dopo un pranzo piacevole, abbiamo ripreso a pagaiare di ritorno in direzione Torbole. C’era già movimento tra i surfisti che avevano bisogno del vento pomeridiano. Magnifico guardarli dal baretto della spiaggia, gustandosi al tempo stesso l’aperitivo al tramonto.

E‘ stata una giornata magnifica in un posto magnifico.



>> Ulteriori informazioni su Riva e i migliori alloggi a Riva

>> Ulteriori informazioni su Torbole e i migliori alloggi a Torbole

>> Ulteriori informazioni su Limone e i migliori alloggi a Limone

>> Le tavole SUP sono disponibili presso Fanatic. Troverete tutte le informazioni importanti sulla homepage del produttore delle tavole SUP

Foto: Fanatic / Ronny Kiaulehn